Home / Album / Silenzio profondo
Silenzio profondo

Silenzio profondo
Silenzio profondo

Il quintetto di Mantova è attivo dal 2006 e giunge finalmente all’agognato esordio su compact. Se in passato il gruppo – che ha iniziato la propria carriera suonando cover di Maiden, Purple e Metallica – ha proposto un hard & heavy molto classico, impreziosito dal cantato in italiano (si pensi agli EP Iniziando a sperare del 2007, e Alias del 2009), ora il suono si è fatto più moderno, talora più crudo, frutto della tecnica e dell’esperienza messe a punto nel corso di oltre un decennio.

La formazione – che ha dovuto affrontare non poche traversie – pare ora essere quella stabile. Il cantato nella nostra lingua, inoltre, si rivela un’arma in più e ci riporta ai bei tempi di In.si.dia e Neurodeliri. Il taglio di questi otto pezzi è, se non nuovo, personale: il più classico metal di marca inglese si sposa, infatti, col nostro idioma (la cosa era già accaduta ai Vanexa del 1979-80) e non lesina qua e là interessanti ed opportune sperimentazioni. Insomma, il tempo trascorso prima di uscire sulla lunga distanza è di certo stato messo a frutto dai Silenzio profondo. Attendiamo speranzosi ulteriori sviluppi.

La stoffa c’è e va premiata. Il gruppo, in particolare, può piacere sia agli amanti del classic metal sia a coloro che coltivano il thrash, segnatamente quello degli In.si.dia.

Davide Arecco

Anno di pubblicazione: 2017

Genere: Heavy Metal

Label: Andromeda Relix

4 Stars (4 / 5)