Home / Album / Messiah Force
The Last Day

Messiah Force
The Last Day

Nuova graditissima ristampa da parte della greca No Remorse. Stavolta tocca ai Messiah Force, una notevole formazione canadese, proveniente da Jonquire (la medesima città dei Voivod). Il quintetto nacque nel 1984, dalla fusione di due band locali, gli Exode e i Frozen. Dopo tre anni di inevitabile gavetta, i Messiah Force si accasarono presso la Heissem, piccola ma volitiva label indipendente, e pubblicarono il folgorante debutto The Last Day, riedito ora in versione doppia.

Si tratta d’un disco splendido: puro e classicissimo speed metal di fine anni Ottanta. Il suono, tra l’altro, non è soltanto debitore (inevitabilmente) verso la scuola canadese di Exciter e Razor, ma sa guardare anche alla coeva scena tedesca – si ascolti con attenzione la doppia chitarra – in particolare ai primi Warlock e agli Holy Moses (se vogliamo un termine di raffronto americano possono venire in mente i Detente) dato che al microfono c’è anche qui una donna, la bella e brava Lynn Renaud.

Questa ristampa è poi resa ancora più succulenta dalla presenza di un secondo CD, che contiene le sette tracce del demo omonimo del 1986 (con l’inedita The Forgotten Emperor) ed i tre brani del nastro No Hideaway, del 1991: il canto del cigno per i Messiah Force, che lo incisero nell’anno in cui i Metallica tradirono il thrash e uscì Nevermind dei Nirvana. Un altro mondo davvero.

Davide Arecco

Anno di pubblicazione: 2017

Genere: Speed Metal

Label: No Remorse

4.5 Stars (4,5 / 5)