Home / Album / Legionem
Ipse Venena Bibas

Legionem
Ipse Venena Bibas

Doom. Di quello puro, tradizionale, classico. Esente, insomma, da tutte quelle contaminazioni – con lo sludge, il post metal sperimentale, lo stoner – che in questi ultimi anni hanno allontanato il doom di scuola sabbathiana dal cuore dei defenders.

Gli italiani Legionem, distribuiti da Black Widow, si cimentano in questo loro esordio con sonorità plumbee e sepolcrali, ossianiche e stentoree, che non mancheranno di incantare gli amanti di Black Sabbath (era Ozzy, of course) e Candlemass (per quel flavour epico e melodico insieme, che ammanta in più punti queste otto composizioni).

Azzeccato è l’uso delle tastiere, che evita, al pari di un minutaggio intelligentemente non troppo alto, il rischio di noia e monotonia. Richiami evangelici (si ascolti l’opener) e filosofici fanno poi il resto, rendendo i Legionem un gruppo più che promettente e senz’altro da seguire. La stoffa infatti c’è ed attendiamo con fiducia un’ulteriore crescita.

Davide Arecco

Anno di pubblicazione: 2017

Genere: Doom Metal

Label: distr. Black Widow

3.5 Stars (3,5 / 5)