Home / Album / Lionsoul
Welcome Storm

Lionsoul
Welcome Storm

Bene, ma non benissimo. I Lionsoul hanno professionalità e classe, ma… c’è un ma, che impedisce alla band lombarda di emergere dalla massa. Il loro power metal diretto ed asciutto, pur suonato con grande tecnica e passione, manca di quel quid per colpire il centro perfetto e rendere “Welcome Storm” un capolavoro.

Da un punto di vista oggettivo, ce ne fossero di album così, ben prodotti e confezionati, ma vista la classe che i nostri lasciano intravedere, ci sentiamo in dovere di chiedere il massimo anche in fase compositiva. I brani presenti nel cd, tra Gammaray, classic metal ottantiamo ed un pizzico (ma proprio un pizzico) di hard rock in alcuni passaggi vocali, scorrono veloci e potenti, mancando forse di quella varietà per differenziarli tra loro.

Sarà forse che non siamo più abituati ad ascoltare del power metal senza le tastiere (qui sono davvero relegate a mero accompagnamento), che in certi dischi aiutano a differenziare le atmosfere ed il mood, ma in “Welcome Storm” i Lionsoul peccano un po’ di ripetitività. Ivan Castelli dietro al microfono se la cava alla grande, così tutti i suoi compagni di avventura, sia in fase ritmica sia solista, basti ascoltare ‘The Principal Warrios’ o la quasi epica ‘The Thunder Master’.

Ma, come anticipato all’inizio, “Welcome Storm” resta un album discreto, ma non perfetto. Ma siamo sicuri che i Lionsoul sapranno trovare in futuro la chiave giusta per compiere il salto di qualità, che è decisamente nelle loro corde.

Anno di pubblicazione: 2017

Genere: Power Metal

Label: Limb Music

2.5 Stars (2,5 / 5)