True Heavy Metal Magazine



Home / Album / Axel Rudi Pell
The Ballads V
ARP_Ballads V_CD Cover

Axel Rudi Pell
The Ballads V

Axel Rudi Pell virtuoso chitarrista tedesco ritorna con questa quinta release di power Ballads uscita il 21 aprile per SPV/Steamhammer a distanza di sei anni dalla precedente.

La raccolta risulta ben prodotta e suonata egregiamente con la giusta passione e sicuramente farà la gioia dei molti fans della band, che avranno atteso questo album con trepidazione per poter ascoltare gli inediti presenti. Per tutti gli altri che non conoscessero Axel consiglio come primo passaggio qualche vecchio album come “Between the Walls“, “Black Moon Pyramid” o “The Masquerade Ball” giusto per farsi bene un’idea precisa del sound e del genere proposto dalla band. Le ballad release sono già un passo avanti, indirizzate ai veri fans della band e non conoscendo la band si potrebbe rischiare un giudizio sbagliato o azzardato.

L’opener è “Love’s Holding On” sobria e cadenzata che trova la sua base portante sui riff di Axel ma c’è una grande novità, per la prima volta nella sua quasi trentennale carriera da solista, AXEL RUDI PELL accoglie una speciale guest star in uno dei suoi album, un’ idea che dice aver avuto da lungo tempo e la scelta è caduta su una leggenda del rock, BONNIE TYLER che ha registrato uno straordinario duetto con l’ormai confermato singer Johnny Gioeli.

Una delle curiosità era anche poter sentire come suonava la cover di Ed Sheeran “I See Fire” tratta famoso film “The Hobbit”, in Axel Rudi Pell Style. A differenza dell’originale con chitarra acustica, questa versione comincia con un pianoforte e la voce di Gioeli che spazia alla grande tra le note della canzone che sviluppa il proprio crescendo nei sei minuti di durata e termina,con un bel assolo di chitarra. Cover riuscitissima!

Con “On the Edge of Our Time” si torna sulle classiche note strutturali delle canzoni ballad Style di Axel, che, per alcuni potrebbe sembrare noiosa ma per chi ama la melodia sarà un altro tassello per apprezzare questa raccolta.

AncheHey Hey My My cover di Neil Young comincia con un piano accompagnato dalla bella voce di Johnny Gioeli che sprizza epicità da tutti i pori e l’immancabile assolo di chitarra fa ricordare un’altra bella cover fatta dagli Axel Rudi Pell in passato come “Forever Young“.

Con le restanti canzoni estrapolate dai recenti dischi dell’artista si scorre verso la conclusione del disco che termina con altri due inediti versioni live di “The Line” tratta dal capolavoro “The Masquerade Ball” e la sempre spettacolare “Mistreated, brano leggendario dei Deep Purple.

In conclusione se cercate un disco che vi dia energia vi consiglio di girare al largo ma se invece cercate qualcosa di melodico che anche con la rudezza del rock e del metal vi possa rilassare e far viaggiare con le migliaia note musicali eseguite da Axel il disco vi sta già aspettando al più vicino negozio di dischi!

TRACKLIST

01. Love’s Holding On (new song feat. Bonnie Tyler)
02. I See Fire (new cover version, Ed Sheeran song)
03. On The Edge Of Our Time (new song)
04. Hey Hey My My
05. Lived Our Lives Before
06. When Truth Hurts
07. Forever Free
08. Lost In Love
09. The Line (live)
10. Mistreated (live)

LINE-UP

Johnny Gioeli – Lead and Backing Vocals
Axel Rudi Pell – Lead, Rhythm and Acoustic Guitars
Ferdy Doernberg – Keyboards
Volker Krawczak – Bass
Bobby Rondinelli – Drums

Anno di pubblicazione: 2017

Genere: Power Metal

LabelSPV/Steamhammer

4 Stars (4 / 5)